Istituto Comprensivo "G. Parini" di Camposampiero

Scuole dell'Infanzia, primarie, secondaria di primo grado, punto erogazione CPIA

Home Secondaria "Parini"

Notizie dalla Scuola Secondaria di primo grado "G. Parini"

CORSA CAMPESTRE

Il Centro Sportivo Scolastico organizza per il 17 novembre prossimo, presso l'impianto sportivo comunale Don Bosco la "giornata della corsa campestre" riservata agli alunni della scuola secondaria di I grado.

Orario previsto:

classi 3° dalle 8,30 alle 9,45

classi 2° dalle 10,15 alle 11,30

classi 1° dalle 11,45 alle 12,45

I sigg. genitori possono assistere alla manifestazione.

Pubblicazione elenchi classi prime scuola secondaria di I grado "Parini"

prot. nr. 3030/B01c                                                                                                 Camposampiero, 28/07/2017

IL  DIRIGENTE SCOLASTICO

viste le operazioni di sorteggio relative all’abbinamento delle future classi prime alle relative sezioni della scuola secondaria di I grado “Parini”, di cui al verbale del 14 luglio 2017

PUBBLICA

in data odierna gli elenchi degli alunni delle classi prime della scuola secondaria di I grado “Parini” di Camposampiero per l’a.s. 2017/2018.

Gli elenchi sono affissi all’ingresso della scuola secondaria “Parini”.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

dott.ssa Giovanna Ferrari

                                                                                                    

23 maggio 2017: 25° anniversario della strage di Capaci

Per gli studenti della scuola secondaria:

Care ragazze, cari ragazzi,

oggi, 23 maggio 2017, ricorre il venticinquesimo anniversario di una delle più drammatiche stragi di mafia in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo e Vito Schifani.

Giovanni Falcone era un magistrato del pool antimafia, impegnato assiduamente sul fronte della lotta alla mafia a partire dagli interessi economico politici e fino alla gestione dei primi "pentiti" di mafia. Aveva istruito assieme al collega e amico Paolo Borsellino il maxiprocesso contro i vertici di Cosa Nostra, mettendo alla sbarra i boss e molti affiliati. Per questo era diventato bersaglio della mafia siciliana. Il clan dei Corleonesi, che era a capo di "Cosa Nostra", decise di adottare una delirante strategia stragista per dare un segnale forte alle Istituzioni, dopo la sentenza della Corte di Cassazione che aveva condannato in via definitiva centinaia di esponenti affiliati alla mafia.

Questa terribile strage fu la prima di una serie di attentati allo Stato che i Corleonesi misero in atto negli anni '92/'93 e che causarono la morte di numerose vittime innocenti. Vi invito a ricordare Giovanni Falcone, la sua tenacia e il suo coraggio nella ricerca della verità, nonché tutte le vittime delle mafie.

“Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola” (Giovanni Falcone).

                                                                                                                                   La Dirigente Scolastica                                                                                                                                         dott.ssa Giovanna Ferrari

Un tuffo nel Medioevo

altSabato 6 maggio, con i compagni di 1°A, abbiamo vissuto un’esperienza emozionante: un tuffo nel Medioevo!

Vuoi sapere cosa abbiamo fatto? Leggi di seguito le nostre testimonianze….

Giochi matematici 2017

 

Sabato 18 marzo si sono svolte le semifinali dei CAMPIONATI INTERNAZIONAL I di GIOCHI MATEMATICI, organizzati in  Italia dal Centro PRISTEM dell’ Università BOCCONI di Milano.

Dal 1994 il Centro  in collaborazione con la Federazione internazionale di Giochi Matematici promuove questa e altre iniziative, con la  finalità di far conoscere la matematica “ludica” quale approccio stimolante per approfondire e acquisire nuove conoscenze.

Logica, intuizione e fantasia sono gli unici requisiti necessari per partecipare a questa competizione e anche quest’anno gli allievi dell’IC  “PARINI” hanno aderito numerosi.  30 ragazzi il pomeriggio si sono recati a Padova attirati dall’idea di mettersi in gioco, di affrontare delle sfide poste in maniera curiosa, e intrigante. Meglio ancora se la soluzione sorprende per la semplicità ed eleganza.

Nella Categoria 1 (classi 1° e 2° media) si sono presentati  580 partecipanti da tutta la provincia, nella Categoria 2 (classe3° e 1° superiore) 265.  Si sono classificati nella categoria C1  ZHANG YALI (al 15° posto) e RIZZOLO CARLO (al 41° posto), nella categoria C2  ANTONIO BIDO (al 12° posto).

Grande è stata la soddisfazione dei premiati e di tutti quelli che hanno partecipato, consapevoli di aver fatto una bella esperienza perché c’è voglia di gioco “intelligente”.

Così Piccoli, così Unici

Come ormai da tradizione, anche quest'anno tutte le classi di francese, le sezioni A-C-E, assisteranno ad uno spettacolo teatrale in cartellone: “Toujours amis'' e “Le Petit Prince”; entrambi uniti da un sottile filo conduttore: l'infanzia.

"Toujours amis”, tratto dai racconti di Cecile Aubry “Belle et Sébastien”, ha per protagonisti due straordinari personaggi legati da un'amicizia speciale e indissolubile: un bambino orfano, Sébastien e un cane da montagna dei Pirenei, Belle, dalla bellissima pelliccia bianca e con un grande cuore da regalare al suo caro “padroncino”. "Belle, que je t'aime tant, depuis longtemps, je t'attendais" . 

Attraverso mille peripezie e avventure, che gli alunni vivranno sul palco grazie agli attori di madrelingua francese dell'associazione “Langues sans frontières”  in tournée nelle scuole italiane, il piccolo Sébastien dimostrerà il suo valore e il suo coraggio con l'aiuto di Belle a cui è unito da un legame più forte di ogni contrasto. Insieme alla sua Belle, Sébastien, il nostro piccolo protagonista, che ha sofferto molto, non si sentirà più solo.   "Oui, Belle, on est toujours amis..."

Di amicizia e amore parla anche il secondo spettacolo.

D'altronde “Les choses importantes sont invisibles aux yeux” diceva il Piccolo principe.

Giornate dello sport - Scuola Secondaria

 

In riferimento alla "settimana dello sport", la scuola secondaria, dal momento che nella propria offerta formativa già coltiva la conoscenza e l'esperienza di alcune discipline sportive extracurricolari (atletica, sci di fondo, rafting), ha pensato di offrire ai ragazzi l'opportunità di riflettere sul tema dell'importanza dello sport e dei valori ad esso legati per favorire la loro formazione e crescita. Nel corso, quindi, delle normali attività didattiche saranno inserite letture e/o visione di film che favoriranno la riflessione e la discussione.