Istituto Comprensivo "G. Parini" di Camposampiero

Scuole dell'Infanzia, primarie, secondaria di primo grado, punto erogazione CPIA

Home Secondaria "Parini"

Notizie dalla Scuola Secondaria di primo grado "G. Parini"

“INVENTARE UN AEREO E’ NULLA. COSTRUIRNE UNO E’ QUALCOSA. VOLARE E’ TUTTO.”

altIl giorno 21 gennaio le classi terze D ed E si sono recate all’aeroporto di Istrana in uscita didattica.

Arrivati all’aeroporto un sottufficiale ci ha mostrato lo stemma militare: un gatto che cattura tre topi. All’ingresso del vialetto c’erano tre aerei storici da esposizione che potevano raggiungere elevate velocità, ma sono poco utili adesso, visto che è l’invisibilità la caratteristica che devono avere. Inoltre c’è il monumento dei caduti su cui si fa una commemorazione annuale. Successivamente siamo andati nell’officina dove erano presenti 5 aerei, tra cui uno intero, su cui siamo saliti, e altri in manutenzione.

COMMEMORAZIONE DELLA GIORNATA DELLA MEMORIA

altIn occasione della commemorazione della giornata della memoria, la classe 3 D  della secondaria presenta lo spettacolo “I venti bambini di Bullenhuser Damm”. La rappresentazione, per motivi organizzativi,  si terrà MARTEDI’ 26 GENNAIO 2016 nell’aula riunioni della scuola secondaria “Parini” con il seguente orario:

ore 9.05 classi terza C e terza E

ore 10.05 classi terza A e terza B

La replica della rappresentazione per i genitori degli alunni delle classe impegnata si terrà sabato 30 gennaio 2016  alle ore 11.15.

Concerto di Natale 2015

                    Messaggio che introduce il concerto di Natale, a cura dei ragazzi di III Secondaria

 

altL'appuntamento di questa sera ha per noi un sapore particolare. Vi vuole parlare di musica, di impegno, risvegliare emozioni, ma anche essere portavoce di un messaggio di pace: affermare con forza che ogni individuo, qualunque sia la sua personalità, il suo credo politico e religioso, è unico e come tale va rispettato nella sua identità di essere umano. In questo senso, la nostra orchestra è la metafora di come vorremmo fosse il mondo : ogni singolo elemento suona il proprio strumento e lo fa alla sua maniera, perchè diverso è il suo modo di avvicinarsi alla musica, di concepirla , di sentirla, proprio come ognuno di noi nei confronti della vita. Tutti insieme, però, nella nostra diversità, nella nostra unicità, sappiamo creare un'armonia. I colori che indossiamo sono quelli della bandiera francese per onorare quei ragazzi e ragazze, che come noi amavano la vita e la musica, volevano condividere un 'emozione, ma sono stati brutalmente sottratti ai propri sogni, progetti, agli affetti più cari Noi, anche a nome loro, rivendichiamo il diritto ad un mondo di pace, di tolleranza, d'intelligenza e conoscenza.

Reclamiamo un mondo in armonia. 

“BUONGIORNO, GIOVANNI”

Il giorno 27 novembre seconde e terze medie si sono recate in Sala Filarmonica per assistere ad uno spettacolo su Giovanni Falcone dal titolo “Buongiorno Giovanni”, approfittando  di un’occasione offertaci dalle prof.sse Zuin e Celeghin.Abbiamo imparato che la mafia è un grande problema molto attuale, però spesso le persone, soprattutto quelle che contano, fingono di non sapere nulla su quest’argomento, forse perché a loro va bene così, forse perché non ci rimettono di tasca loro o non ne sono direttamente coinvolti, almeno così credono. Purtroppo invece siamo tutti diretti interessati, non fosse altro che una parte delle tasse che gli adulti pagano finisce alla mafia e molti nostri governanti fanno affari con la mafia…si sa, non è un segreto, …non lo è più da quando qualcuno ha stanato il mostro e lo ha reso visibile. Tutto è evidente, ora, e quelli che non vogliono scomodarsi non hanno più scuse. Dobbiamo essere noi a costruirci un futuro migliore e ringraziamo chi ci ha in qualche modo spianato la strada pagando con la sua vita perché noi non ci nascondessimo più e prendessimo il coraggio di guardarlo in faccia, il problema, e magari, chissà, provassimo ad affrontarlo.

A lungo abbiamo riflettuto sullo spettacolo e su tutte le persone che hanno lottato contro la mafia, primo fra tutte Giovanni Falcone e abbiamo raccolto qualche pensiero che ci piace  condividere con voi. Leggi i nostri pensieri

IL GIOCO DELL’ATTORE

Il 17 novembre inizia il laboratorio teatrale “Il gioco dell’attore” condotto dalla prof.ssa Maria Elvira Rostellato in collaborazione con la classe terza D, fino alla fine di aprile.

La prima parte del percorso si concluderà il 27 gennaio con una rappresentazione dedicata alla giornata della memoria: le classi terze sono invitate ad assistere allo spettacolo che verrà riproposto anche per i genitori.

La seconda parte del laboratorio prevede la realizzazione di uno spettacolo su tema/soggetto scelto dai ragazzi.

Nel secondo quadrimestre il laboratorio teatrale verrà attivato anche per la classe seconda C e si concluderà con una rappresentazione sulla classe e le sue caratteristiche: “La classe seconda C si mette in scena”. Il laboratorio si svolgerà durante una delle ore di Inglese e sarà condotto dalla prof.ssa Rostellato.

Le classi della scuola sono invitate ad assistere agli spettacoli e saranno coinvolte in “palco aperto” portando, alla fine delle rappresentazioni, un loro pensiero, un gesto, una testimonianza mettendosi a loro volta “in scena”.

A TUTTA MUSICA!

altInizio d’anno scolastico all’insegna della musica per gli alunni della scuola secondaria “Parini”.alt Si sono già tenuti infatti tre lezioni-concerto, diversificate nella tipologia in base alla fascia d’età a cui sono stati rivolti: -28 settembre.  Incontro del gruppo musicale “Daudasha” con le classi seconde, con esecuzioni di brani strumentali e vocali; 3 ottobre. Incontro gruppo di percussionisti con le classi prime, con esecuzione di brani ritmici; 7 ottobre e 12 ottobre.

Primo approccio all’opera lirica con il maestro Cristiano Zanellato che ha introdotto gli alunni delle classi terze al mondo operistico trattando “La traviata” di Giuseppe Verdi.

Tutti gli alunni hanno aderito e risposto con grande entusiasmo, grazie alla professionalità e competenza dei musicisti che hanno gratuitamente offerto queste opportunità. Particolarmente significativo è stato vedere l’interesse degli alunni di terza all’opera lirica, segno che non esiste una musica “giovane” e una musica “vecchia”, né generi musicali preclusi ai giovanissimi ma che, se adeguatamente proposta, la musica dei grandi compositori può destare curiosità e, ci si augura, trasformarsi in piacere e passione.alt

Ringraziamo di cuore il gruppo “Daudasha”, il gruppo percussionisti con Michele Osto e il Maestro Cristiano Zanellato.alt

PROGETTO COMPITI INSIEME