Istituto Comprensivo "G. Parini" di Camposampiero

Scuole dell'Infanzia, primarie, secondaria di primo grado, punto erogazione CPIA

Home Secondaria "Parini"

Notizie dalla Scuola Secondaria di primo grado "G. Parini"

LABORATORIO “INTELLIGENZA PRATICA”: CICLO - MECCANICA

altPer il terzo anno consecutivo l’Istituto “Parini” ha scelto di offrire ad alcuni alunni “speciali” l’opportunità di fare scuola in modo diverso. Il laboratorio “Intelligenza pratica” è stato pensato appositamente per favorire l’espressione delle intelligenze multiple, risorse cognitive che spesso non sono sollecitate e quindi faticano ad emergere. Anche quest’anno un gruppo di dieci alunni si è dedicato al recupero/restauro di due biciclette da demolizione: una mitica “Graziella” ed una delle prime “Mountain bike”. I ragazzi sono stati divisi in due gruppi e ciascuno ha avuto un responsabile dei lavori. L’attività quest’anno è stata arricchita anche dalla presenza di due esperti esterni che gratuitamente hanno messo a disposizione tempo, entusiasmo, competenze. Il laboratorio si è concluso con la presentazione e il collaudo dei mezzi venerdì 6 giugno alla presenza di tutte le classi terze. Clicca leggi tutto e scopri la SCUOLA DELLE COMPETENZE ....

L’ANGELO CHE AVEVA PERDUTO LA VOCE

altMercoledì 21 maggio, nella sala riunioni della scuola secondaria, gli alunni delle classi 2^ A e 2^ D hanno rappresentato una fiaba musicale per i bambini delle classi terze della scuola primaria. altLe docenti di musica Marconato e Scagnellato hanno scelto per l’occasione la fiaba L’angelo che aveva perduto la voce, l’hanno rivista e adattata per l’occasione, hanno creato le musiche e realizzato dei veri e propri momenti di musica d’insieme, utilizzando tastiere, flauti dolci, chitarre, metallofoni, legnetti, triangoli, cembali, sonagli, piatti e…la fisarmonica magistralmente suonata da Beatrice Visentin. I ragazzi si sono alternati nell’esecuzione musicale, nella lettura e nella scenografia,alt dando prova di impegno, serietà e creatività e sono riusciti a coinvolgere dall’inizio alla fine tutti i bambini, che hanno lasciato poi la nostra scuola contenti e soddisfatti, sicuramente con qualcosa in più da ricordare e da sognare e, ci auguriamo, con il desiderio, la curiosità, la volontà di essere loro stessi i protagonisti di attività così belle e socializzanti che, con fatica ma tanta soddisfazione, portano avanti i loro compagni più grandi qui nella nostra scuola secondaria. Un grazie particolare va alla collega Monica Celeghin per il prezioso aiuto nell’allestimento delle scene e per il supporto organizzativo.

“VIVERE UNA FAVOLA CON LA MUSICA DI VASCO”

altGrande partecipazione e grande emozione domenica 18 maggio all’auditorium Ferrari per lo spettacolo “Vivere una favola con la musica di Vasco”! Gli oltre 150 ragazzi che per ben due ore e mezza, volate con leggerezza, si sono esibiti sul palcoscenico hanno infatti coinvolto tutto il pubblico con la loro passione, il loro affiatamento, la loro bravura. Lo spettacolo, promosso dal Lions Club di Camposampiero, ha visto la collaborazione del nostro Istituto Parini con l’Istituto Pierobon di Cittadella, il Liceo Musicale Giorgione di Castelfranco Veneto, l’Accademia Filarmonica di Camposampiero. altPerno di tutti i brani musicali è stato il gruppo musicale Good Mama, che con Marco Argenti come voce solista ha saputo far partecipare anche il pubblico in alcune delle canzoni proposte. Un grande e faticoso lavoro di coordinamento tra gli alunni delle varie scuole è stato magistralmente svolto dalla prof.ssa Piera Bragagnolo, che ha diretto l’orchestra con energica passione e competenza. Un applauso particolare va ai ragazzi del coro, tutti alunni delle classi terze, che hanno dato il meglio di sé, dimostrando preparazione, serietà e una compostezza ineccepibile per tutta la durata dello spettacolo. A conclusione della serata, gli alunni della Parini si sono esibiti in due brani ritmici, preparati durante i laboratori che l’Accademia Filarmonica ha gratuitamente offerto nel corso dell’anno scolastico. Promotore di ciò è stato il percussionista Michele Osto, che, insieme a Luca Reato, si è speso in tutti i modi per realizzare questa attività. Plausi ripetuti sono venuti dai presidenti Luigi Scapin del Lions Club di Camposampiero e Domenico Calocchio del Lions club di Cittadella, dalle dirigenti scolastiche dott.ssa Elsa Miozzo e dott.ssa Marina Zanon, dal sindaco Domenico Zanon. Lavorare con i ragazzi e per i ragazzi, collaborare tra i vari enti /associazioni e scuole del territorio, creare validi motivi di aggregazione che siano al tempo educativi, formativi e divertenti, sostenere le attività musicali del territorio con l’equa distribuzione dei proventi: questo è l’obiettivo che tutti quelli che hanno fortemente voluto e realizzato questo progetto si sono posti e che intendono perseguire nel tempo. Un grazie perciò innanzitutto al Lions Club per la sensibilità verso queste iniziative, per la disponibilità e per l’efficienza organizzativa e un grazie a tutti quelli che rendono possibile tutto ciò.

Chiusura del corso di lingua romena a.s. 2013/14

Genitori e insegnanti sono invitati venerdì 6 giugno alle ore 16.00, presso i locali della scuola secondaria di primo grado Parini, per assistere allo spettacolo di fine anno.   Per la felicità degli alunni ... e le soddisfazioni dell'insegnante!

 alt

Pomeriggio musicale all'auditorium "Ferrari"

alt

Eh .... già.  Ce l'abbiamo fatta.

Superando tante difficoltà, alla fine abbiamo fatto centro.

Domenica 18 maggio, ore 17.30, vi aspettiamo tutti all'auditorium musicale "Ferrari" di Camposampiero per un grande concerto a cui partecipano: gli studenti della scuola "Parini" di Camposampiero, dell'Accademia filarmonica, della scuola "Pierobon" di Cittadella, del Liceo Giorgione di Castelfranco, della band dei GOOD MAMA. Insomma, non perdetevi quest'appuntamento. La musica ci unisce, nutre il nostro spirito, ci ritempra dopo le fatiche del vivere. Incontriamoci!

E un vivo ringraziamento ai Lions Club di Camposampiero e Cittadella per avere creduto nell'iniziativa sostenendola sotto l'aspetto sia finanziario sia organizzativo.

INTERNET: LA RISORSA PIÙ GRANDE O IL PERICOLO PIÙ NASCOSTO?

altMai provato a pensare quante persone nello stesso momento si collegano a internet? Beh non è molto difficile rispondere in un mondo che ormai si basa prevalentemente su sistemi informatici sia per svago con i social network sia per scambio di informazioni.

Collegarsi ad internet ormai è diventato parte della routine quotidiana.

Molto più nei ragazzi che negli adulti, internet ha acquisito un ruolo sempre maggiore condizionando e non di poco le scelte, e questo non è proprio un’ottima cosa.

Il web è una grandissima risorsa che ha rivoluzionato il mondo, ha cambiato il modo in cui le persone vivono, comunicano, si relazionano rivoluzionando lo stesso stile di vita e il modo di guardare la società.

Come ogni cosa se usata con coscienza e intelligenza, internet può diventare non un sostituto della vita reale ma un aiuto; tutto deve partire, però, dai più grandi , dagli stessi genitori, che devono educare i propri figli a usare il web come risorsa.

L’utilizzo di questa grandissima risorsa speriamo venga sempre più introdotta nelle scuole come materia di studio per far comprendere ai ragazzi che dietro alla facciata semplice e felice di internet si possono nascondere dei grandi pericoli, preparandoli ad affrontarli consapevolmente e responsabilmente. (da: “Il quotidiano in classe” – Corriere.it)

Proprio per capirne un po’ di più e saper guidare i nostri ragazzi nell’uso delle nuove tecnologie, è stato organizzato, grazie alla collaborazione del Comitato Genitori, un incontro con l’Associazione “Bimbi in rete” di Trebaseleghe (PD), LUNEDÌ 19 MAGGIO, alle ore 20.30, nella sala del Patronato S. Marco. Il programma della serata è visibile in questo sito, nell’area “Genitori”.

Teatro in lingua francese

altQuella che le classi di prima, seconda e terza delle sezioni A-C-E si appresteranno a vivere l'8 maggio 2014, sarà un'esperienza interessante, utile e coinvolgente, un'opportunità per mettere a frutto lo studio della lingua francese al di fuori del solito ambito scolastico. L'occasione si proporrà con la rappresentazione teatrale che alcuni attori di madrelingua francese di “Lingue senza frontiere” metteranno in scena. Quest'anno, in cartellone, la commedia “Ratatouille”.

I ragazzi conoscono la commedia nella versione disneyana con i simpatici roditori, ma la potranno sicuramente apprezzare anche in quella più “umana”. Ritroveranno così René, il cuoco timido e pasticcione, il terribile Monsieur Gastro, il temibile critico culinario e la dolce Colette, infatuata del giovane sguattero. Lo spettacolo che si preannuncia divertente e romantico è stato scelto, fra quelli proposti dall'associazione, perché oltre a contenere un lessico che approfondisce alcune aree tematiche già affrontate in seconda e in terza, consente agli alunni di appropriarsi di un gergo familiare facilmente spendibile. Per permettere una migliore comprensione da parte di tutti gli spettatori, anche delle prime, “Lingue senza frontiere” ha fornito il copione dello spettacolo che si è letto in classe e un Cd con le canzoni del musical. Come nell'esperienza dell'anno scorso, i ragazzi seguiranno le vicende e, invitati dagli attori, potranno mimare, scambiare battute, improvvisare coreografie e cantare rigorosamente in lingua.E poi, che dire del contesto? Eccezionale. Quest'anno, la rappresentazione si terrà presso il Centro Servizi Moretti Bonora, per cui ci si aspetta un pubblico alquanto variegato.

Siamo sicuri che non mancheranno le sorprese sui due fronti: sul palco e in platea!