Istituto Comprensivo "G. Parini" di Camposampiero

Scuole dell'Infanzia, primarie, secondaria di primo grado, punto erogazione CPIA

Home Secondaria "Parini"

Notizie dalla Scuola Secondaria di primo grado "G. Parini"

Chiusura del corso di lingua romena a.s. 2013/14

Genitori e insegnanti sono invitati venerdì 6 giugno alle ore 16.00, presso i locali della scuola secondaria di primo grado Parini, per assistere allo spettacolo di fine anno.   Per la felicità degli alunni ... e le soddisfazioni dell'insegnante!

 alt

Pomeriggio musicale all'auditorium "Ferrari"

alt

Eh .... già.  Ce l'abbiamo fatta.

Superando tante difficoltà, alla fine abbiamo fatto centro.

Domenica 18 maggio, ore 17.30, vi aspettiamo tutti all'auditorium musicale "Ferrari" di Camposampiero per un grande concerto a cui partecipano: gli studenti della scuola "Parini" di Camposampiero, dell'Accademia filarmonica, della scuola "Pierobon" di Cittadella, del Liceo Giorgione di Castelfranco, della band dei GOOD MAMA. Insomma, non perdetevi quest'appuntamento. La musica ci unisce, nutre il nostro spirito, ci ritempra dopo le fatiche del vivere. Incontriamoci!

E un vivo ringraziamento ai Lions Club di Camposampiero e Cittadella per avere creduto nell'iniziativa sostenendola sotto l'aspetto sia finanziario sia organizzativo.

INTERNET: LA RISORSA PIÙ GRANDE O IL PERICOLO PIÙ NASCOSTO?

altMai provato a pensare quante persone nello stesso momento si collegano a internet? Beh non è molto difficile rispondere in un mondo che ormai si basa prevalentemente su sistemi informatici sia per svago con i social network sia per scambio di informazioni.

Collegarsi ad internet ormai è diventato parte della routine quotidiana.

Molto più nei ragazzi che negli adulti, internet ha acquisito un ruolo sempre maggiore condizionando e non di poco le scelte, e questo non è proprio un’ottima cosa.

Il web è una grandissima risorsa che ha rivoluzionato il mondo, ha cambiato il modo in cui le persone vivono, comunicano, si relazionano rivoluzionando lo stesso stile di vita e il modo di guardare la società.

Come ogni cosa se usata con coscienza e intelligenza, internet può diventare non un sostituto della vita reale ma un aiuto; tutto deve partire, però, dai più grandi , dagli stessi genitori, che devono educare i propri figli a usare il web come risorsa.

L’utilizzo di questa grandissima risorsa speriamo venga sempre più introdotta nelle scuole come materia di studio per far comprendere ai ragazzi che dietro alla facciata semplice e felice di internet si possono nascondere dei grandi pericoli, preparandoli ad affrontarli consapevolmente e responsabilmente. (da: “Il quotidiano in classe” – Corriere.it)

Proprio per capirne un po’ di più e saper guidare i nostri ragazzi nell’uso delle nuove tecnologie, è stato organizzato, grazie alla collaborazione del Comitato Genitori, un incontro con l’Associazione “Bimbi in rete” di Trebaseleghe (PD), LUNEDÌ 19 MAGGIO, alle ore 20.30, nella sala del Patronato S. Marco. Il programma della serata è visibile in questo sito, nell’area “Genitori”.

Teatro in lingua francese

altQuella che le classi di prima, seconda e terza delle sezioni A-C-E si appresteranno a vivere l'8 maggio 2014, sarà un'esperienza interessante, utile e coinvolgente, un'opportunità per mettere a frutto lo studio della lingua francese al di fuori del solito ambito scolastico. L'occasione si proporrà con la rappresentazione teatrale che alcuni attori di madrelingua francese di “Lingue senza frontiere” metteranno in scena. Quest'anno, in cartellone, la commedia “Ratatouille”.

I ragazzi conoscono la commedia nella versione disneyana con i simpatici roditori, ma la potranno sicuramente apprezzare anche in quella più “umana”. Ritroveranno così René, il cuoco timido e pasticcione, il terribile Monsieur Gastro, il temibile critico culinario e la dolce Colette, infatuata del giovane sguattero. Lo spettacolo che si preannuncia divertente e romantico è stato scelto, fra quelli proposti dall'associazione, perché oltre a contenere un lessico che approfondisce alcune aree tematiche già affrontate in seconda e in terza, consente agli alunni di appropriarsi di un gergo familiare facilmente spendibile. Per permettere una migliore comprensione da parte di tutti gli spettatori, anche delle prime, “Lingue senza frontiere” ha fornito il copione dello spettacolo che si è letto in classe e un Cd con le canzoni del musical. Come nell'esperienza dell'anno scorso, i ragazzi seguiranno le vicende e, invitati dagli attori, potranno mimare, scambiare battute, improvvisare coreografie e cantare rigorosamente in lingua.E poi, che dire del contesto? Eccezionale. Quest'anno, la rappresentazione si terrà presso il Centro Servizi Moretti Bonora, per cui ci si aspetta un pubblico alquanto variegato.

Siamo sicuri che non mancheranno le sorprese sui due fronti: sul palco e in platea!

La prima D in gita!!!!!!!

altRecentemente noi di 1D e i nostri compagni di 1E ci siamo recati, come prima tappa, al “Parco Fenice” delle risorse rinnovabili di Padova. La nostra guida “pazza”, Dario, un ingegnere, ha spiegato semplicemente il motivo del nome del parco: come la fenice muore e rinasce, anche le risorse rinnovabili possono essere riutilizzate. Per prima cosa ci ha detto che le biomasse sono sostanze organiche divise in biomasse vegetali, usate come combustibili e biomasse animali, utilizzate come prodotti fertilizzanti.

IL PARCO FENICE, IL PIACERE DELLA SCOPERTA

altPrima il dovere e poi il piacere. In realtà recentemente noi alunni di prima D siamo andati in gita al parco Fenice, il green energy park nell’isola di Terranegra a Padova, che ci ha fatto conoscere le energie alternative e le loro possibili applicazioni nella vita quotidiana e abbiamo unito il dovere e il piacere di conoscere tanto, DIVERTENDOCI. Abbiamo imparato tante cose che vi abbiamo spiegato a parte, se avete avuto voglia e tempo di leggere…, ma abbiamo anche passato momenti davvero comici, come quando il prof. Zanchin, con la scusa di “assaggiare” gli squisiti dolcetti portati da un nostro compagno se li è pappati quasi tutti.. be’, forse esageriamo, ma non del tutto. Oppure quando la nostra compagna Anna è stata letteralmente catapultata alla velocità della luce dalla giostra ecologica del parco. Ci siamo parecchio divertiti anche a simulare personalmente i pannelli fotovoltaici o gli impianti eolici e anche quando abbiamo fatto gli elettroni non è stato male.Avremmo poi potuto vendicarci dei prof e farli pedalare per far funzionare il computer del parco, come aveva chiesto la nostra guida, ma siamo stati buoni e li abbiamo risparmiati, offrendoci come volontari. Speriamo che si ricordino di questa buona azione fra un po’ di tempo...

Concorso "Un poster per la pace" di Lions Clubs International

alt


Congratulazioni a Thomas Rebellato della classe 2°D che, con il suo disegno, si è qualificato fra i primi classificati al 26° Concorso Internazionale indetto da Lions Club "Un Poster per la Pace" sul tema "Il nostro presente, il nostro futuro".

La premiazione si è tenuta il 29 marzo scorso a Treviso.