Istituto Comprensivo "G. Parini" di Camposampiero

Scuole dell'Infanzia, primarie, secondaria di primo grado, punto erogazione CPIA

Home Secondaria "Parini"

Notizie dalla Scuola Secondaria di primo grado "G. Parini"

LEGALITA' - Fisco&Scuola

altL’anno in corso ha visto numerose iniziative della nostra scuola volte a promuovere la cultura della giustizia sociale e della legalità. In relazione al protocollo d’intesa tra Agenzia delle Entrate e Miur, la scuola secondaria “Parini” ha organizzato 3 incontri con un funzionario dell’Agenzia delle Entrate di Padova 2, la sig.a Beatrice Zinato, e gli alunni delle classi terze. L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare i giovani al rispetto delle regole fiscali e sviluppare il senso di responsabilità civile e sociale per una cittadinanza attiva sia a livello comunale che nazionale.     alt

Siamo sicuri che i giovani, correttamente informati su questi temi, potranno costituire una società migliore nella quale, abbandonati definitivamente gli atteggiamenti di tolleranza nei confronti dell’evasione fiscale, chi non paga le tasse sia additato come un disonesto che danneggia l’intera collettività e non più come un furbo da imitare.

ME GUSTA!

altIn marzo, con la prof.ssa Marchetti, noi alunni della terza B abbiamo partecipato ad un laboratorio di cucina spagnola. Due ricette sono risultate vincitrici: delle meravigliose tortilla con tonno o pollo e degli squisiti biscotti pavesini. Tutte le ricette sono state descritte rigorosamente in spagnolo, ma sono state gustate da affamate bocche di tutte le nazionalità, deliziate dalla loro bontà.

Noi alunni ci siamo impegnati allo spasimo, versando lacrime e sangue… in senso letterale, perché un nostro compagno si è tagliato con una scatoletta di tonno, rischiando lo svenimento!!!!

E’ stata un’attività molto divertente e abbiamo riso come pazzi mentre la prof.ssa cercava disperatamente di riprenderci con la videocamera.

UNA RECETA EN CLASEalt

Grupo de trabajo 1: Enrico Z. y Davide

Grupo de trabajo 2: Anita, Caterina, Martina y Linda

Traduzione da Italiano a Spagnolo: Martina e Riccardo

Incontro con l’arma dei carabinieri

altVenerdì 7 marzo 2014 le classi terze della scuola secondaria di primo grado hanno incontrato il maresciallo della stazione di Camposampiero per trattare l’argomento:” Conoscenza e uso responsabile dei social network”.

L’incontro si è aperto con la visione di un filmato che illustrava i diversi settori di intervento dell’arma dei carabinieri ed è continuato con la relazione del maresciallo sull’influenza delle nuove tecnologie sui giovani e, soprattutto, sui pericoli a cui tutti possono andare incontro con internet.

Ne è seguito un dibattito sereno che ha testimoniato l’interesse per l’argomento da parte degli alunni e la loro capacità di dialogare in modo corretto e responsabile.

Un grazie al maresciallo e agli insegnanti che hanno reso possibile l’incontro.

CHI TROVA UN DONATORE TROVA UN TESORO

altSe ognuno di noi incominciasse a fare qualcosa per chi ne ha bisogno, anche solo con un piccolo gesto dettato dal cuore, non soddisfacendo solo ed esclusivamente i propri bisogni, potremmo finalmente vivere in un mondo dove non sarà più l’egoismo a regnare, ma l’amore e la solidarietà.

Tra le tante attività svolte quest’anno, l’incontro con L’AVIS è stato forse quello che più ci ha toccato...

Affrontare la prepotenza con intelligenza

altAzione teatrale breve, snella, dinamica ed efficace realizzata da un gruppetto di alunni di 1^C e messa in scena mercoledì 25 febbraio.

Il laboratorio teatrale rientra nella programmazione educativo-didattica della classe ed è inteso come strumento profondamente pedagogico per l’espressione personale e di gruppo, come canale di sollecitazione del linguaggio non verbale e come mezzo per stimolare il senso di responsabilità personale in un’ottica di piena inclusione di ogni soggetto/protagonista.

L’intreccio narrativo, molto semplice e di immediata comprensione, ha veicolato un importante messaggio: di fronte alla prepotenza, qualsiasi positiva risorsa personale, se sfruttata con intelligenza, può diventare efficace.

Il laboratorio si è sviluppato in un trimestre e si è avvalso di molteplici forme comunicative: recitazione, mimica, musica, immagini video, supporto informatico, lavagna luminosa, disegno, pittura a tempera.

Ancora una volta la magia del teatro ha riservato impensate sorprese, dimostrando di essere un mezzo potente di promozione della persona.

QUANDO IL RIFIUTO DIVENTA…ARTE

altSei un rifiuto della società di sicuro non è un complimento per chi se lo sente dire e non è mai un’espressione con cui rivolgersi ad una persona…però, dopo l’incontro con l’esperto dell’ETRA, la frase assume per gli alunni delle classi terze un diverso significato. Sì, perché hanno scoperto che rifiuto è qualcosa che perde valore nel tempo, ma si può anche rivalutare alla luce delle tre R: riciclaggio, riutilizzo e raccolta differenziata. In effetti più dell’80% dei rifiuti è riciclabile e Camposampiero è un comune virtuoso che differenzia e ricicla molto, producendo moltissima energia. I consumatori di Camposampiero, perciò, pur vivendo in una delle aree più inquinate d’Europa, la pianura padana, devono essere consapevoli del potere che hanno quando comprano i prodotti che dovrebbero sempre essere riutilizzabili o riciclabili. In questo modo si risparmiano materie prime, energia, territorio e si riducono i danni all’ambiente.

Insomma, quando il rifiuto incontra un cittadino responsabile e l’ETRA, diventa RISORSA, se non ARTE.

DANZA LA FALDA BIANCA… ASSIEME A NOI!!!!!

altFinalmente, dopo rinvii, pioggia, grandine, vento, e tante noiose ore passate sui libri di scuola, è arrivato il gran giorno della gita a Campomulo!!!!

Siamo elettrizzati e in pullman non facciamo che chiacchierare e programmarci la giornata. E all’arrivo a Campomulo.. quante tombole, incidenti di percorso, risate a più non posso … Sciare è meraviglioso, ma che fatica! Lo sci di fondo ci mette a dura prova e la discesa, per i coraggiosi che l’han provata, è stata uno schianto, a volte nel vero senso della parola.

Verso le 18.00 torniamo a casa felici, ma sfiniti dopo una giornata indimenticabile sulla falda bianca che volteggiando cade e poi si posa… stanca. Mai come noi, però!!!

Il mattino dopo i pochi reduci si son ritrovati nella grigia aula scolastica a raccontare le mirabolanti avventure ai vari prof e a rimpiangere la brevità di quel giorno stupendo.

Un grosso ringraziamento a chi ha organizzato la gita e agli accompagnatori.